Logo saveriani - Italia

La nuova formula delle novene in… uscita

La nuova formula delle novene in… uscita
Google Plus

Qualcuno ha ancora nostalgia degli altari illuminati e ripieni di fiori, delle candele e del profumo d’incenso. Questo era l’ambiente delle nostre novene e cioè i giorni di preparazione alle commemorazioni liturgiche più significative (Natale, Pasqua Pentecoste, il patrono della comunità o della parrocchia). Non c’è dubbio era bello, ma al chiuso della chiesa... Ora, sentiamo, di trovarci meglio con la formula “in uscita”. Formiamo gruppi di quattro o cinque. Ogni gruppo visita famiglie o persone sole, anziani, malati e propongono loro di ospitare per una sera la novena. Naturalmente, sono pregati di invitare il maggior numero di persone possibile. Nessuna luminaria, nessun profumo di incenso, anzi... preghiere molto popolari, che tutti sanno, lettura della Parola, riflessioni e preghiere di intercessione per le situazioni concrete in cui siamo immersi. E così, di casa in casa, di baracca in baracca, si va in pellegrinaggio alle cattedrali e ai templi dello Spirito che certamente sono maggiormente cari a Gesù. Esprimiamo così la volontà precisa di creare quella chiesa in uscita che papa Francesco preferisce.

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.