Logo saveriani - Italia

Giovanissimi e… curiosi

Giovanissimi e… curiosi
Google Plus

“Essere curiosi e non paurosi” è la frase pronunciata da Mauro Mondelli, che la scorsa estate è stato in Bolivia per un’esperienza missionaria con la famiglia. L’ha pronunciata davanti a 22 ragazzi e 8 animatori presenti al campo formativo organizzato dai saveriani di Salerno, venerdì 29 dicembre 2017. Mauro ha risposto alla domanda di un animatore che voleva sapere il “bagaglio” necessario a un giovane per poter vivere un’esperienza missionaria.
Questi ragazzi in realtà hanno già cominciato a formarsi nella logica di essere curiosi piuttosto che paurosi dell’altro. La voglia di approfondire la propria fede, di conoscere i missionari, di conoscere Gesù li ha spinti fuori da casa. Nel campo, i ragazzi si sono impegnati a sporcarsi le mani lavando i piatti o pulendo la sala, hanno servito gli altri, hanno condiviso una stanza per dormire.  
In questi due giorni nel loro cuore c’è stata più curiosità che paura. Vorrei essere con loro, come san Paolo con i cristiani a Roma: “Anzitutto rendo grazie al mio Dio per mezzo di Gesù Cristo riguardo a tutti voi, perché della vostra fede si parla nel mondo intero (Rom 1,8)”. Ragazzi, siete stati bravi. Coraggio!

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.