Logo saveriani - Italia

È tempo di migrare…

È tempo di migrare…
Google Plus

"Settembre, andiamo. È tempo di migrare". Il verso appartiene a Gabriele D'Annunzio e rimanda a memorie care e nostalgie di luoghi vissuti. Per molti, l’inizio autunno è tempo di ritorno all normalità, di riposizionamento su un futuro che non spaventa, di ripresa di fiducia e impegno. Da tempo il migrare è damnatio memoriae: per chi vorrebbe rimuoverlo, per chi non gliene importa niente e per chi lo subisce. Quel po’ di nostalgia che esso si porta dietro è popolato di spettri, la sua normalità frantumata da infinite tragedie, la sua martellante esposizione mediatica partorisce mostriciattoli di egoismo.
Non lasciamoci rubare l'umanità. Non so se papa Francesco si sia espresso con queste precise parole. Ma è il tipo di musica (Celentano l’ha definita rock) che, instancabile, suona per tutti.

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.