SALERNO

NOTIZIE

2002: Sett|Ott|Nov|Dic
2003: Gen|Feb|Mar|Apr|Mag-Giu|Lug-Ago|Sett|Ott|Nov|Dic
2004: Gen|Feb|Mar|Apr|Mag|Giu|Lug-Ago

 

 

APRILE 2004
ANIMAZIONE MISSIONARIA IN BRASILE
Un regalo, con ricevuta di ritorno

p. GABRIELE GUARNIERI, sx

Padre Gabriele è un giovane saveriano cremonese. Prima di andare in Brasile è stato animatore missionario a Salerno. È attualmente in Italia per un po' di riposo e per frequentare un corso universitario a Roma. Per gli amici di Salerno, padre Gabriele racconta un po' della sua attività missionaria.

Era un giovedì sera. Terminata la Messa, in sacrestia stavo mettendo in ordine i paramenti, quando entra un uomo che già conoscevo e che scherzava sempre con me per il mio accento italiano. Questa volta, con molta serietà, quasi con una lacrima sul volto un po' segnato dagli anni, si avvicina e mi dice: ”Grazie, padre. Io ammiro i sacerdoti e i missionari che lasciano l’Italia e vengono qui in Brasile a parlarci di Dio. Che Dio vi benedica, vi protegga e vi ricompensi sempre“.

Il Brasile è la mia casa
Il Brasile sta diventando sempre di più la mia casa, la mia terra, la mia chiesa, come lo è diventato per tanti missionari e missionarie. Tanti momenti ricchi di vitalità, nuove conoscenze e amicizie, vite che si incontrano e cercano di mettersi a disposizione del Signore… Sono tutti doni di Dio a noi.
Quell’uomo, in sacrestia, aveva augurato a me e a tutti i missionari e missionarie del mondo la ricompensa e la benedizione di Dio solo per il fatto di aver lasciato tutto e aver accolto nella nostra vita la missione d’amore. Confesso che l'ideale missionario è come il filo che unisce tutto quello che noi saveriani stiamo cercando di fare e di vivere in Brasile. Nelle nostre attività pastorali, nell'impegno formativo, nel servizio di animazione vocazionale, nello sforzo per far crescere le comunità cristiane nella dimensione missionaria, l'unica forza che ci sorregge e sospinge è proprio la missione di Cristo nel mondo.

Uno scambio di regali
Anch'io, in questi primi cinque anni di vita missionaria in Brasile, ho cercato di inserire me stesso in questo cammino e impegno comunitario, portato avanti dai saveriani. È uno scambio di doni: io dono la mia vita al Brasile; nello stesso tempo, il Brasile è per me un grande regalo, che accolgo volentieri e con animo di missionario. Ho cercato perciò di instaurare un buon rapporto con questo popolo e questa chiesa, per compiere un servizio di animazione missionaria e vocazionale e per realizzare, in fraternità, il sogno di fare del mondo una sola grande famiglia.
Nel servizio di animazione vocazionale e nell’accompagnamento personale dei giovani, stiamo conoscendo adolescenti e giovani che dimostrano un sincero desiderio di consacrare la propria vita alla missione. Cercano la volontà di Dio, si interrogano sul senso della vita e camminano con la comunità cristiana.

Alcuni esempi concreti
Con il Centro missionario, cerchiamo di lavorare su tutto il territorio con attività qualificate. Il nostro vescovo ha voluto impostare un progetto di missioni popolari che sono state portate avanti soprattutto dai laici, con la nostra collaborazione. Stiamo formando un'équipe con i rappresentanti delle zone pastorali, che ha il compito di proporre corsi di spiritualità missionaria. In comunione con le altre diocesi della nostra regione, cerchiamo il più possibile di condividere progetti, creare legami di amicizia e camminare insieme.
In Brasile, i gruppi dell’Infanzia missionaria sono molto attivi: vogliamo educare i ragazzi ai valori della mondialità. Per quanto riguarda i gruppi giovanili delle parrocchie, il nostro impegno più importante è quello di formare i formatori dei giovani, affinché riescano a “prendersi cura” di loro e provino gioia nel loro servizio.
Facciamo anche molto uso della radio per l'animazione vocazionale. Cerchiamo di fare in modo che tutti i messaggi che mandiamo in onda abbiano come base il desiderio di evangelizzare la cultura e di incarnare il vangelo.

Vuoi metterti in contatto?
Se hai avuto la pazienza, la voglia e il tempo di leggere fino qui… ti ringrazio! Se vuoi scrivermi, padre Nazzareno consoce il mio indirizzo… Se vuoi sapere qual è la mia idea sulle cose della vita, ti posso citare santa Teresina del Bambino Gesù che diceva: “Vorrei tanto arrivare a 80 anni con le mani vuote… per avere fiducia solo nell’amore di Dio”.


2002: Sett|Ott|Nov|Dic
2003: Gen|Feb|Mar|Apr|Mag-Giu|Lug-Ago|Sett|Ott|Nov|Dic
2004: Gen|Feb|Mar|Apr|Mag|Giu|Lug-Ago